Tom Waits

Dae Wikipedia, s'entziclopedia lìbera.
Nuvola apps kmessedwords.png
Custa pàgina cheret iscrita in sardu.
Nuvola apps kmessedwords.png


Provintzia de Casteddu-Istemma.png
Articulu in campidanesu
Provintzia de Casteddu-Istemma.png



Tom Waits in Buenos Aires, Argentina, Abrìle 2007

Thomas Alan Waits, nòdidu Tom Waits, nàschidu in Pomona (California) su 7 de Nadale 1949, est unu cantautore, componidore e atore istadunidesu.


Biografia[càmbia | edit source]

Su comentzu[càmbia | edit source]

Tom Waits naschet comente ùnigu fìgiu de una famìllia Iscotzesa, Irlandesa e Nurvegesa chi, a pustis de èssere nàschidu issu, andat a bìvere in sa California de bassu.

Cun sa famìllia bivet in San Diego, Laverne, Pomona, Silver Lake, North Hollywood. Pro unu pagu de tempus bivet in Whittier, aunde est nàschidu fintzas Richard Nixon.

Su babu e sa mama si lassant cando Tom tenet deghe annos, bivet pro totu su tempus de sa pitzinnia cun sa mama e is sorres, e passat su tempus a solu.


Cun su babbu est cuntentu, connoschet sa musica, in particulare su pianoforte e su jazz de is annos trinta: Johnny Mercer, George Gershwin e Cole Porter.

Inghitzat a traballare in unu restorante a 14 annos, comente isciàcuapratos e a pustis comente coghineri. Cando est prus mannu faghet su gianneri in su Folk Club di Los Angeles, s'Eritage Club, aunde cantat puru. Su produtore Herb Cohen, in su 1972, ddu ascurtat e, poita ca ddi praghet, ddu pigat a traballare.

Is primos traballos[càmbia | edit source]

Is discos suos de su printzìpiu sunt pràghidos meda a sa crìtica e a su pùbricu: acostumados a cantzoneddas, s'agatant cantzones chi chistionant de solidade, de emarginatzione, de arculismu e cosas diaici.

Tom devenit unu pessonàgiu, corcadu in su pianoforte, meda bortas imbriagu, cun sa boghe chi s' arreschet pro is sigareddas e po is superarcòlicus.

Su primu discu suo, Closing Time, bessit in su 1973, sighìdu de Heart of Saturday Night in su 1974 e de su live-in-studio istravanadu Nighthawks at the Diner in su 1975. Is primos traballos fiant influentzados meda dae su poeta beat Jack Kerouac e praghent meda, in manera ispetziale a sa crìtiga.

Asylum years[càmbia | edit source]

Waits sighit sa filosofia neobeatnik me in s'arte e me in sa vida cosa sua .Is cantzones suas refressionant sentidos berdaderos e contant malas benturas de sa vida sua.

Isfurrat album unu fatu de s'àteru: Small Change (1976) e Foreign Affairs(1977), chi faghent bìere una bena jazzada in manera prus marcada ; Blue Valentine (1978) e Heartattack and Vine (1980), ue Waits lassat pro sa prima borta su pianu po sonare sa ghiterra.

A s'acabu de custos annos, Waits lompet a su fundu de s' istòria autodestruidora cosa sua,umpari a un'àtera artista "malaita" comente Rickie Lee Jones arribat a sa fine :a pustis de àere pintadu sa musa sua de s'època in su cofanu de sa màchina in sa cobertedda de s'album Blue Valentine, Tom bortat pàgina, siat in sa bida brivada chi in cussa artìstiga.

Is annos 80: sa bortada[càmbia | edit source]

In is annos otanta, Waits detzidit de isplorare sonoridades sena lassare pèrdere s'ispiratzione poètiga cosa sua, resessende a bessire in manera perfeta dae su cliché de sa pessone chi si fiat criadu e ue podiat abbarrare trampadu.

In custu sentidu, sa mugere sua Kathleen Brennan est fundamentale, devenende sa musa sua noa , agiudende·ddu a pònnere a conca, sarvende sa bida sua, comente issu etotu at decraradu bortas meda, e faghende·ddi iscobèrrere su piaghere e sa responsabilidade de tènnere una famìllia.

Imoe iscrient umpare is cantzones e tenent tres fìgios; su prus mannu, Casey Xavier, paret chi bògiat sighire is orminas de su babu: in su "Get Behind The Mule Tour", de su 1999, si est aunidu a sa band in medas ocasiones setzende·si in sa bateria pro cantzones no aici simpres comente Big in Japan. Waits non tenet pinnicos de coerèntzia, nde bessit dae sas classificatziones e iscriet mùsica originale, che isfidat calesisiat prova de definidura e constituit s'espressione formidàbile de unu talentu etzèntricu, chi istimat sas iscarpas puntudas italianas.

A pustis de is annos setanta, sos gai nados "Asylum Years", Waits affrontat cun passione e professionalidade un progetu de Francis Ford Coppola, iscriende sa mùsicapo su film "One from the heart" in su 1982 (est in cue chi at connotu sa mugere benidora). Su film est istadu unu disastru comente pùbricu, e sa culonna sonora est su chi benit regordadu de prus.

Sa bortada professionale de sa àndala de Waits coincide con il trasferimento alla casa discografica Island Records, dove Tom produce il trittico degli anni ottanta, cominciato con Swordfishtrombones nel 1983, colende per Rain Dogs nel 1985, fino ad approdare all'opera teatrale Frank's Wild Years nel 1987, senza dimenticare la raccolta live del 1988 Big Time.

La distanza a livello compositivo rispetto agli anni settanta è netta ma non per questo infierisce su di esso; anzi proprio la sua inventiva e la sua voglia di esplorare raggiungono il culmine probabilmente in questo periodo produttivo, in cui Waits si dedica anche a diversi altri progetti sia cinematografici che teatrali.

Is urtimos annos[càmbia | edit source]

Nei primi anni novanta, Tom pubblica altri 2 album di alto livello, Bone Machine del 1992 e Mule Variations del 1999, entrambi vincitori di un Grammy ciascuno, nonché la colonna sonora del film di Jim Jarmusch del 1993 Down on Earth. Proprio col tour di supporto a Mule Variations, per la prima volta Tom Waits include l'Italia nelle sue tappe musicali, se si esclude una breve apparizione al Premio Tenco del 1986.

In questo periodo instaura una profonda amicizia col regista teatrale Bob Wilson da cui nasceranno diverse collaborazioni che porteranno alla pubblicazione di album come The Black Rider del 1993 (a cui partecipò anche William S. Burroughs) e l'accoppiata Blood Money-Alice del 2002.

Nel 2004 esce Real Gone, opera in cui Tom estremizza la propria personalissima ricerca musicale senza tuttavia dimenticarsi di quei brani dolci e riflessivi che lo avevano portato al successo negli anni settanta. Nel Natale dello stesso anno, durante un mini-tour italiano, si esibisce assieme al musicista Cristiano Testa in alcuni pub della capitale. Tom Waits definisce Testa come "un amico sincero".

Nel 2005, Waits appare nel film italiano La tigre e la neve, diretto dal suo amico Roberto Benigni, con cui aveva già lavorato anni prima in Down by Law. Nel film canta un suo pezzo You Can Never Hold Back Spring tratto dal suo ultimo triplo cd Orphans: Brawlers, Bawlers & Bastards

Discografia[càmbia | edit source]

Prinzipales traballos[càmbia | edit source]

Anno Titolo Altre Info
1973 Closing Time
1974 Heart of Saturday Night
1975 Nighthawks at the Diner registrato live
1976 Small Change
1977 Foreign Affairs
1978 Blue Valentine
1980 Heartattack and Vine
1982 One from the Heart Colonna sonora
1983 Swordfishtrombones
1985 Rain Dogs
1987 Frank's Wild Years
1988 Big Time Album dal vivo, VHS concerto
1992 Taxisti di notte (Night on Earth) Colonna sonora
Bone Machine Vince un Grammy Award come "Best Alternative Music Album"
1993 The Black Rider Collaborazione con William S. Burroughs
1999 Mule Variations Vince un Grammy Award come "Best Contemporary Folk Album"
2002 Blood Money
Alice
2004 Real Gone Scrive e produce l'album in collaborazione con la moglie
2006 Orphans 3 cd set: “Brawlers”, “Bawlers” e “Bastars”

Antologie[càmbia | edit source]

Contributi musicali[càmbia | edit source]

  • 1991 Sailing the Seas of Cheese, dei Primus, in Tommy The Cat
  • 1992 Beautiful Mess, dei Thelonious Monster, appare come voce in Adios Lounge
  • 1993 Jesus Blood Never Failed Me Yet, di Gavin Bryars, appare come voce
  • 1997 All for Nothing/Nothing for All, dei The Replacements, appare come voce in Date to Church
  • 1999 Antipop, dei Primus, produce e canta il pezzo Coattails of a Deadman
  • 1999 More Oar: A Tribute To Skip Spence, artisti vari, Waits esegue una cover di "Book of Moses"
  • 2000 Helium, dei Tin Hat Trio, appare come voce in Helium Reprise
  • 2001 It's A Wonderful Life, degli Sparklehorse, appare come voce in Dog Door
  • 2001 Beatin' the heat, di Dan Hicks, canta in I'll tell you why that is
  • 2002 For the Kids, artisti vari, appare come voce nella ninnananna Bring Down the Branches
  • 2003 We're A Happy Family - A Ramones Tribute,artisti vari,esegue la cover di Return Of Jackie and Judy
  • 2004 The Ride, dei Los Lobos, appare come voce in Kitate
  • 2004 The Late Great Daniel Johnston, artisti vari, esegue una cover di King Kong
  • 2005 Blinking Lights and other Revelations, degli Eels, urlatore nella traccia Going Fetal

Album di tributo[càmbia | edit source]

Filmografia[càmbia | edit source]

  • 1978 Appare, al debutto cinematografico, nella parte di Mumbles in Paradise Alley.
  • 1980 Lavora con Francis Ford Coppola alla colonna sonora di One from the heart.
  • 1982 La colonna sonora di One from the heart viene nominata all'Oscar per miglior colonna sonora originale.
  • 1982 Appare in The stone boy.
  • 1983 Appare nella parte di Buck Merrill ne I ragazzi della 56ª strada.
  • 1983 Appare nella parte di Bennie, il proprietario della sala di biliardo, in Rusty il selvaggio.
  • 1984 Appare nella parte di Irving Stark in The Cotton Club.
  • 1984 Colonna sonora di Streetwise, un documentario sui ragazzi di strada di Pike St. a Seattle.
  • 1986 Appare nella parte di 'Zack' in Daunbailò, con Roberto Benigni.
  • 1987 Appare nella parte di Rudy The Kraut in Ironweed.
  • 1987 Appare nella parte di Al Silk in Candy mountain.
  • 1989 Appare nella parte di 'Punch & Judy Man' in Bearskin: an urban fairytale.
  • 1989 Appare nella parte di Kenny the Hitman in Cold feet.
  • 1989 Partecipa, come voce di un DJ radiofonico, in Mystery train.
  • 1989 Autore di alcuni pezzi in Sea of love.
  • 1990 Appare nella parte di un poliziotto in The two Jakes.
  • 1991 Appare nella parte di Wolf in At play in the fields of the Lord.
  • 1991 Appare nella parte di un veterano di guerra disabile in The Fisher King.
  • 1991 Co-autore, con Kathleen Brennan, della sceneggiatura di Taxisti di notte (Night on Earth).
  • 1991 Interpreta 'Monte' in Queens logic.
  • 1992 Co-autore di pezzi, con Kathleen Brennan, in American heart.
  • 1992 Appare nella parte di R.M. Renfield in Dracula di Bram Stoker.
  • 1992 Appare nella parte di se stesso nella serie televisiva Fishing with John.
  • 1993 Appare nella parte di Earl Piggott in America oggi.
  • 1996 Partecipa alla colonna sonora di Dead man walking.
  • 1996 Colonna sonora di The end of violence.
  • 1996 Le canzoni Cold cold ground e Temptation appaiono nella colonna sonora del film Leolo.
  • 1999 Appare in Mystery Men, nella parte di un inventore specializzato in armi non letali.
  • 2001 Colonna sonora di Big Bad Love.
  • 2003 Appare, in una conversazione con Iggy Pop, nel film Coffee and cigarettes: Somewhere in California (filmato originariamente nel 1993).
  • 2004 Co-autore, con Kathleen Brennan, di alcuni pezzi della colonna sonora Shrek 2.
  • 2004 Appare, in un ruolo condiviso con Nick Cave, nella parte di un pirata-pianista animato mentre canta A little drop of poison.
  • 2005 Appare nella parte di se stesso in La tigre e la neve di Roberto Benigni e partecipa alla colonna sonora con il pezzo You can never hold back spring.

Tournée[càmbia | edit source]

Collegamenti esterni[càmbia | edit source]