Antonio Gramsci

Dae Wikipedia, s'entziclopedia lìbera.
Bae a: navigadura, chirca

Ozieri-Stemma.png
Articulu in logudoresu
Ozieri-Stemma.png

Antonio Gramsci
Filosofia otzidentale
Filosofia de su XXesimu seculu

Antonio Gramsci
Nomene Antonio Gramsci
Naschidu 22 de ennalzu 1891
Abas, Italia
Mortu 27 de abrile 1937
Roma, Italia
Scola/traditzione Marxismu
Interesses printzipalis Polìtiga, Ideologia, Cultura
Ideas prntzipalis Egemonia culturale, Intellettuale organicu, Meridionalismu
« E l'ana mortu chena pietade
sos aguzzinos de su capitale »


«  Ind'ogni sotziedade no totalitaria, zertas frommas culturales sunu predominantes subra ateras, propriu comente zertas bideas influenzian pius de ateras; sa fromma de custa leadership culturale est su chi Gramsci ada identificadu comente egemonìa, unu cunzettu indipensabile pro poder cumprendere sa vida culturale de s'Occidente industrializadu »


Antonio Gramsci (Abas in italianu Ales, 22 de ghennàrgiu 1891Roma, 27 de abrile 1937) fiat unu filosofo, iscrittore, politigu e teoricu de sa polìtiga italianu. Est istadu unu de sos fundadores e leader de su Partito Comunista Italiano. Sos iscrittos suos sunu meda interessados a s'analisi de sa leadership culturale e politiga e dd'est cunsideradu comente unu pensadore altamente originale in sa traditzione Marxista. Unu de sos contributos suos pius importantes est istadu su cunzettu de egemonia culturale comente 'e mesu de sas classes dominantes pro imporre a sas classes subalternas sos valores, fatendelos passare comente universales, chi servini a mantenne' s'istadu de sa soziedade capitalista. Impresonau suta su regime fascista de Benito Mussolini, est mortu appenas bessidu dae su carcere, inue, tra su 1929 a su 1935, aiat iscritu subra e diversos argumentos, sos iscrittos sun istados poi regoltos in "Quaderni del carcere".

Sa vida[acontza | edit source]

Gramsci fit naskidu in Ales (Aristanis) e fit su quartu de sos sette fizos de Giuseppina Marcias (1861-1932) e Franzisku (1860-1937). Su babbu nde derivaiat dae una familia albanese chi fit relatada cun Gramsh, una tzitade albanesa.

Oberas[acontza | edit source]

Editziones de sos iscrittos de Antonio Gramsci[acontza | edit source]

  • (IT) Alcuni temi della quistione meridionale, s.l. 1935.
  • Opere di Antonio Gramsci (12 voll.)
Lettere dal carcere, Einaudi, Torino 1947.
I quaderni dal carcere
Il materialismo storico e la filosofia di Benedetto Croce, Einaudi, Torino 1948.
Gli intellettuali e l'organizzazione della cultura, Einaudi, Torino 1948.
Il Risorgimento, Einaudi, Torino 1949.
Note sul Machiavelli sulla politica e sullo stato moderno, Einaudi, Torino 1949.
Letteratura e vita nazionale, Einaudi, Torino 1950.
Passato e presente, Einaudi, Torino 1951.
L'Ordine Nuovo. 1919-1920, Einaudi, Torino 1954.
Scritti giovanili. 1914-1918, Einaudi, Torino 1958.
Sotto la mole. 1916-1920, Einaudi, Torino 1960.
Socialismo e fascismo. L'Ordine Nuovo 1921-1922, Einaudi, Torino 1966.
La costruzione del Partito comunista. 1923-1926, Einaudi, Torino 1971.
  • L'albero del riccio, Milano-sera, Milano 1948.
  • Americanismo e fordismo, Ed. cooperativa Libro popolare, Milano 1949.
  • Ultimo discorso alla Camera. 16 maggio 1925, R. Guerrini, Padova 195?.
  • Antologia popolare degli scritti e delle lettere di Antonio Gramsci, Editori Riuniti, Roma 1957.
  • Il Vaticano e l'Italia, Editori Riuniti, Roma 1961.
  • Note sulla situazione italiana 1922-1924, Rivista storica del socialismo, Milano 1962.
  • 2000 pagine di Gramsci
Nel tempo della lotta. 1914-1926, Il Saggiatore, Milano 1964.
Lettere edite e inedite. 1912-1937, Il Saggiatore, Milano 1964.
  • Elementi di politica, Editori Riuniti, Roma 1964.
  • La formazione dell'uomo. Scritti di pedagogia, Editori Riuniti, Roma 1967.
  • Scritti politici
La guerra, la rivoluzione russa e i nuovi problemi del socialismo italiano, 1916-1919, Editori Riuniti, Roma 1967.
Il Biennio rosso, la crisi del socialismo e la nascita del Partito comunista, 1919-1921, Editori Riuniti, Roma 1967.
Il nuovo partito della classe operaia e il suo programma. La lotta contro il fascismo, 1921-1926, Editori Riuniti, Roma 1973.
  • Scritti 1915-1921, I quaderni de Il corpo, Milano 1968.
  • Dibattito sui Consigli di fabbrica, La nuova sinistra, Roma 1971.
  • L'alternativa pedagogica, La nuova Italia, Firenze 1972.
  • I consigli e la critica operaia alla produzione, Servire il popolo, Milano 1972.
  • La lotta per l'edificazione del Partito comunista, Servire il popolo, Milano 1972.
  • Il pensiero di Gramsci, Editori Riuniti, Roma 1972.
  • Il pensiero filosofico e storiografico di Antonio Gramsci, Palumbo, Palermo 1972.
  • Resoconto dei lavori del III congresso del P.C.D'I.. (Lione, 26 gennaio 1926), Cooperativa editrice distributrice proletaria, Milano 1972.
  • Scritti sul sindacato, Sapere, Milano 1972.
  • Sul fascismo, Editori Riuniti, Roma 1973.
  • Quaderni del carcere
Quaderni 1-5. (1929-1932), Einaudi, Torino 1975.
Quaderni 6-11. (1930-1933), Einaudi, Torino 1975.
Quaderni 12-29. (1932-1935), Einaudi, Torino 1975.
Apparato critico, Einaudi, Torino 1975.
  • La rivoluzione italiana, Newton Compton, Roma 1976.
  • Arte e folclore, Newton Compton, Roma 1976.
  • Scritti 1915-1921. Inediti dal Grido del popolo e dall'Avanti. Con una antologia dal Grido del Popolo, Moizzi, Milano 1976.
  • Ricordi politici e civili, Pavia 1977.
  • Scritti nella lotta. Dai consigli di fabbrica, alla fondazione del partito, al Congresso di Lione, Edizioni Gramsci, Livorno 1977.
  • Scritti sul sindacato, Nuove edizioni operaie, Roma 1977.
  • A Delio e Giuliano, N. Milano, Milano 1978.
  • I consigli di fabbrica, Amici della casa Gramsci di Ghilarza, Centro milanese, Milano 1978.
  • Scritti 1913-1926
Cronache torinesi. 1913-1917, Einaudi, Torino 1980.
La città futura. 1917-1918, Einaudi, Torino 1982.
Il nostro Marx. 1918-1919, Einaudi, Torino 1984.
L'Ordine nuovo, 1919-1920, Einaudi, Torino 1987.
  • Nuove lettere di Antonio Gramsci. Con altre lettere di Piero Sraffa, Editori Riuniti, Roma 1986.
  • Forse rimarrai lontana.... Lettere a Iulca, 1922-1937, Editori Riuniti, Roma 1987.
  • Gramsci al confino di Ustica. Nelle lettere di Gramsci, di Berti e di Bordiga, Editori Riuniti, Roma 1987.
  • Le sue idee nel nostro tempo, Editrice l'Unita, Milano 1987.
  • Il rivoluzionario qualificato. Scritti 1916-1925, Delotti, Roma 1988.
  • Il giornalismo, Editori Riuniti, Roma 1991.
  • Lettere, 1908-1926, Einaudi, Torino 1992.
  • Per una preparazione ideologica di massa : introduzione al primo corso della scuola interna di partito, aprile-maggio 1925, Laboratorio politico, Napoli 1994.
  • Scritti di economia politica, Bollati Boringhieri, Torino 1994.
  • Vita attraverso le lettere, 1908-1937, Einaudi, Torino 1994.
  • Disgregazione sociale e rivoluzione. Scritti sul Mezzogiorno, Liguori, Napoli 1996.
  • Piove, Governo ladro. Satire e polemiche sul costume degli italiani, Editori Riuniti, Roma 1996.
  • Contro la legge sulle associazioni segrete, Manifestolibri, Roma 1997.
  • Lettere, 1926-1935, Einaudi, Torino 1997.
  • Le opere, Editori Riuniti, Roma 1997.
  • Critica letteraria e linguistica, Lithos, Roma 1998.
  • Il lettore in catene. La critica letteraria nei Quaderni, Carocci, Roma 2004.
  • La nostra citta futura. Scritti torinesi, 1911-1922, Carocci, Roma 2004.
  • Pensare l'Italia, Nuova iniziativa editoriale, Roma 2004.
  • Scritti sulla Sardegna. La memoria familiare, l'analisi della questione sarda, Ilisso, Nuoro 2008.

Tradutziones[acontza | edit source]

  • Favole di libertà, Vallecchi, Firenze 1980. oburu Favole di libertà. Le fiabe dei fratelli Grimm tradotte in carcere, Roma, 2008


Curiosidades[acontza | edit source]

Antonio Gramsci est oe unu de sos autores italianos pius connottos e istudiados in su mundu. Ma, a parte in calchi raru casu, in sa sinistra e in su mundu accademicu in Italia custu produidi indiferentzia. Beru est chi non mancana sos omaggios e sas cerimonias istitutzionales in sos anniversarios, ma in sa realtade s'obera de Gramsci non benit leada in cunsidèru edd'est ignoradu s'omine e su politigu, e duncas in sos fattos non sun regoltas s'eredidade politica e culturale suas.

Agganzos dae fora[acontza | edit source]

Sas publicatziones de Antoni Gramsci